SWIV, Atari ST

Dal 1970 in poi
SergioRetroForce
Site Admin
Messaggi: 311
Iscritto il: ven gen 31, 2020 5:05 pm
Has thanked: 29 times
Been thanked: 1 time

SWIV, Atari ST

Messaggio da SergioRetroForce »

SWIV (Atari ST): lo spin-off / "seguito in incognito" di Silkworm... dove "spinoff" significa anche "rotazione del punto di vista" 😉
... nonchè il famigerato "Floppy Disk Drive Killer" 😉
Pare che il significato dell'acronimo "SWIV" sarebbe dovuto essere "Silkworm 4", come del resto rivelato in un'intervista dal coder Ronald Pieket Weeserik, ma va da sè che Sales Curve / Storm, pur avendo preso "seriamente" in esame tale ipotesi (il "4" era stato preso in considerazione perchè ovviamente inaspettato), non avrebbero mai potuto rilasciare uno shoot'em up con questo titolo senza esporsi ad una causa legale da parte di Tecmo, casa titolare del relativo trademark. Da quì la scelta della "misteriosa" sigla "SWIV"... ovvero? Silkworm In Vertical? 😃 Special Weapons Interdiction Vehicles? 😉
In ogni modo, titolo "strano" o meno, SWIV ha ottenuto un meritato successo. Come descriverlo? Beh... prendete Silkworm e appunto cambiate il punto di vista, aggiungendo ulteriore interattività con gli scenari. Già... SWIV è particolarmente distruttivo e prevede che tutto il sano e consapevole casino shootemupparo venga rigorosamente condiviso con un amico. Ovviamente dopo aver fatto testa o croce per stabilire chi si cucca l'elicottero 😉
Da rilevare come Sales Curve realizzi un'ottima conversione dell'originale Amiga per Atari ST, porting dove infatti si è fatto davvero tutto il possibile per mantenere gran parte delle caratteristiche salienti sfoggiate sul 16-bit Commodore, incluso il "caricamento progressivo" da floppy, espediente peraltro adottato anche in altre produzioni di questa etichetta, che ha fatto ribattezzare SWIV "Floppy Disk Drive killer" 😉
Se il fatto di essere appunto spin-off / "seguito in incognito" di un coin-op sviluppato per hardware domestici non fosse bastato a decretarne la sostanziale unicità, contribuiscono a quest'ultima le ulteriori conversioni per numerosi sistemi, quali Acorn Archimedes, ZX Spectrum, Amstrad CPC, Commodore 64, MSX, Game Boy Color, il seguito "bifronte" per console (Super SWIV per Super Nintendo e Mega SWIV per Mega Drive) e persino l'ulteriore follow-up tridimensionale, SWIV 3D / SWIV 3D Assault per PC MS-DOS / Windows. 🙂


(N.B.: nel video -commentato- viene mostrata una scritta verde con le tracce e i settori del disco cui SWIV accede sia durante le fasi di loading sia per l'appunto -insolitamente- durante il gameplay)

www.facebook.com/alessio.bianchi.37