Vapor Trail,Mega Drive

Dal Pong alla PS5
SergioRetroForce
Site Admin
Messaggi: 311
Iscritto il: ven gen 31, 2020 5:05 pm
Has thanked: 29 times
Been thanked: 1 time

Vapor Trail,Mega Drive

Messaggio da SergioRetroForce »

Shoot'em up a scorrimento verticale su Mega Drive di particolare rilievo? Normalmente si tende a menzionare Musha Aleste: Fullmetal Fighter Ellinor / M.U.S.H.A.: Metallic Uniframe Super Hybrid Armor e magari Truxton / Tatsujin con un Fire Shark / Same! Same! Same! a fungere forse da terzo incomodo... magari in tandel con Raiden Trad o Twin Cobra...
... ma ci sarebbe da tener conto anche di Vapor Trail, il vertical shooter... rock 😉
1999: New York e il mondo libero sono sotto attacco! Grazie ad un audacissimo blitz dei suoi hacker nella megalopoli americana, Dagger, una potente organizzazione terroristica, ha preso il controllo dei sistemi difensivi statunitensi e di tutte le piattaforme di lancio dei missili balistici intercontinentali. L'umanità è così sottoposta ad un terribile ricatto: se tutti i governi non cederanno il potere a Dagger, questa scatenerà l'Armageddon nucleare finale. 😮
Tutto sembra dunque perduto... ;-( ma c'è ancora una speranza: la Special Forces Air Unit. 😉 Tre jet da combattimento dotati dei più avveniristici armamenti al mondo tenteranno infatti il tutto per tutto per fermare i terroristi e sventarne la spaventosa minaccia.
Questo è il prologo di Vapor Trail - Hyper Offence Formation / Kuuga - Operation Code "Vapor Trail", apprezzabile vertical shooter sviluppato da Data East nel 1989 sull'arcade board denominato "Caveman Ninja" hardware. 😉
Segni particolari? Visivamente e strutturalmente pochi. Vapor Trail / Kuuga (termine giapponese traducibile come "Zanna aerea") è infatti un vertical shooter militare abbastanza classico, con un comparto estetico pulito e definito, senza peraltro risultare particolarmente dettagliato. Di un certo impatto, comunque, l'ambientazione cittadina del primo livello, tanto da fare scuola e tornare di lì ad un anno nel 2° stage del popolarissimo Raiden (1990) 😉 , nonché in una serie di titoli analoghi firmati Video System 😉 . Lo stesso Vapor Trail, poi, sarà il primo titolo di un'ideale trilogia Made in Data East composta appunto dal capostipite datato 1989 e dai seguiti Wolf Fang SS Kuuga 2001 / Rohga - Armor Force (1992) e Skull Fang: Kuuga Gaiden / Skull Fang (1996) 😉
Dunque uno sparatutto sì solido e divertente, ma senza rilevanti particolarità sul fronte di grafica e gameplay. E allora perchè vale la pena ricordarlo? Beh... essenzialmente per i galvanizzanti brani rock che ne impreziosiscono l'azione. 🙂
Vapor Trail / Kuuga, difatti, vanta una soundtrack tanto breve quanto intensa: pochissime ma eccellenti BGM dalla "potente" base ritmica e dall'ampio sfoggio di ottime chitarre sintetizzate e campionate. Tutto questo sfoggio di sample e "raffinata" sintesi FM è infatti permesso da un hardware che può contare su ben quattro chip: YM2203, YM2151 e due OKI6295 (questi ultimi utilizzati esclusivamente per le digitalizzazioni).
Grazie poi al talento e alla perizia di un nutrito gruppo di musicisti e sound designer, Hiroaki Yoshida (Maro), Azusa Hara (Ahsa), Tatsuya Kiuchi (Kiwich), Fuse, Hitomi Komatsu e Joe Kaminkow, questa OST si è guadagnata una relativa notorietà (anche grazie all'apprezzabile conversione per Mega Drive 😉 ) a prescindere dal coin-op di riferimento e persino su un CD audio dal titolo "Kuhga Vapor Trail Original Soundtrack" (assolutamente memorabile il Main Theme "Vapor Trail" / "Kuu-ga" / "Kuhga"). 🙂
Questo arcade shooter di fine anni '80 fu appunto oggetto di una valida conversione per Mega Drive dal titolo Vapor Trail: Hyper Offence Formation / Kuuga: Operation Code "Vapor Trail"
Sviluppato nel 1991 dalla stessa Data East il porting si presenta sufficientemente simile al coin-op, benchè gli sviluppatori abbiano optato per diversi cambiamenti estetici e contenutistici rispetto all'originale. Buona nel complesso la grafica e particolarmente apprezzabile il mantenimento del 2-player mode. 🙂 Ottimo infine il sonoro, fermo restando che su Mega Drive, pur potendo contare su una drum track digitalizzata di notevole impatto, si deve inevitabilmente rinunciare alle chitarre elettriche campionate che impreziosivano la soundtrack originale...


www.facebook.com/alessio.bianchi.37