Prince of Persia (Atari ST)

Dal 1970 in poi
SergioRetroForce
Site Admin
Messaggi: 91
Iscritto il: ven gen 31, 2020 5:05 pm
Has thanked: 17 times

Prince of Persia (Atari ST)

Messaggio da SergioRetroForce »

il Principe che non ti aspetti su SixteenThirty-two 🙂
Per qualche motivo legato a tempi e modalità di sviluppo e magari alle competenze/trascorsi degli autori "in gioco", Brøderbund Software affidò la realizzazione della versione Atari ST di Prince of Persia ad un team diverso rispetto a quello che si occupò della controparte Amiga. Questa conversione per SixteenThirty-two fu infatti firmata da Jean-Claude Levy (programmazione), Marco De Flores (grafica) e Michel Winogradoff (audio). Interessante notare come gli ultimi due siano legati alla produzione di Loriciel, etichetta francese nota su Atari ST per la brillante conversione di Lode Runner (sempre per Brøderbund) e per: Panza Kick Boxing, Skweek, Tennis Cup, Tennis Cup II e soprattutto per Jim Power in Mutant Planet 😉
Questo team ha per certi versi proposto una prima seppur parzialissima "reinterpretazione estetica" di Prince of Persia.
Come si può notare dal video che segue il colpo d'occhio è più accattivante di quanto non si sarebbe potuto credere e si accompagna a un comparto sonoro interamente digitalizzato e nel complesso pienamente all'altezza del "blasone" del Principe (N.B.: per una musica introduttiva non "tagliata" sono necessari Atari ST con almeno 1 MB di RAM) 🙂
Questa versione risente però di un rilevante limite tecnico: un frame rate particolarmente incostante. In sostanza la presenza di elementi in movimento nel fondale inficia la fluidità delle animazioni del principe, rivelando una non sufficiente ottimizzazione del codice. 🙁
Da rilevare la disponibilità di una recente versione homebrew per Atari STE, rielaborazione che però dovrebbe essere incentrata sui miglioramenti qualitativi dell'audio campionato permessi dal chip audio DMA aggiuntivo in dotazione ai "più 'recenti'" SixteenThirty-two Enhanced.
post originale di Alessio Bianchi - www.facebook.com/alessio.bianchi.37