Sunset Riders, 1991, Mega Drive, Color Hack

Dal Pong alla PS5
SergioRetroForce
Site Admin
Messaggi: 193
Iscritto il: ven gen 31, 2020 5:05 pm
Has thanked: 20 times
Been thanked: 1 time

Sunset Riders, 1991, Mega Drive, Color Hack

Messaggio da SergioRetroForce »

Sunset Riders (Konami, 1992/93 - Mega Drive / Genesis) - Color Hack 🙂
Conversione depauperata e rimaneggiata del popolare coin-op Konami datato 1991, Sunset Riders venne distribuito a partire dal dicembre 1992 nai soli mercati occidentali.
Per qualche motivo la casa nipponica decise di non adottare una cartridge di 8 Mbit, come nel contemporaneo Teenage Mutant Ninja Turtles: The Hyperstone Heist, ripiegando viceversa su una più umile cartuccia da 4 Mbit. A questo punto il team di sviluppo dovette necessariamente scendere a compromessi per "stipare" un run 'n gun ragionevolmente simile all'omonimo arcade in soli 512 kB di memoria.
Il risultato è un porting appunto impoverito sul piano visivo e significativamente rivisto nel numero e nella struttura dei livelli, nonché contrassegnato dal dimezzamento dei prersonaggi selezionabili. Presumibilmente poi Konami deve aver imposto dei tempi di sviluppo piuttosto contingentati se si considerano determinate scelte cromatiche davvero poco felici e appunto come dovute alla mancanza di una necessaria limatura finale.
Sembrerebbe peraltro coerente con questo quadro il curioso bug dell'inaccessibilità delle modalità "Versus" e "2 Players", pur presenti ed evidenziabili nella schermata dei titoli, dal momento che si utilizzi un joypad da 6 tasti (N.B.: il 2-players co-op mode è comunque accessibile iniziando a giocare in single player e facendo subentrare il secondo giocatore "in medias res"; per poter iniziare la partita selezionando "2 Players", viceversa, è necessario riaccendere la console premendo il tasto "Mode" del joypad e switchare così alla modalità "3 tasti").
In ogni modo un buon titolo se preso a sé stante... 🙂
... in particolar modo se giocato nella versione Color Hack dove si può fruire di scelte cromatiche relativamente più felici 🙂


www.facebook.com/alessio.bianchi.37