Home RetroComputer La IBM 35 anni fa presentava il “PCjr” .

La IBM 35 anni fa presentava il “PCjr” .

48
0

La IMB decise 35 anni fa di entrare nel mercato dei computer domestici con il suo modello “IBM PC jr (junior)” ; il prodotto fu presentato il primo di novembre 1983 e venne poi messo effettivamente in vendita a marzo dell’anno successivo ad un prezzo di 669 dollari nel modello da 64 Kb di memoria ( monitor escluso), per l’epoca un prezzo che corrispondeva a circa 1600 dollari attuali; il modello voleva essere un rivale del Commodore 64 e della serie II della Apple.
Le caratteristiche tecniche erano piuttosto promettenti , con una grafica ed una qualità di suono migliori rispetto al PC originale IBM, slot per le cartucce Rom, porte per joystick e la tastiera wireless ad infrarossi, tutte caratteristiche che lo avrebbero potuto rendere molto popolare per quanto riguardava la giocabilità.
Uno dei motivi per cui invece non ebbe molto successo fu il prezzo che per i consumatori era percepito come troppo alto rispetto a quello della concorrenza, infatti la maggior parte delle macchine, fu poi venduta a fine del 1984, periodo in cui la IBM decise di fare uno sconto sul modello e di offrire anche una sostituzione gratuita della tastiera a membrana (all’epoca prodotta con tasti di plastica e non di gomma) con una tradizionale, altra caratteristica che non era piaciuta molto.
Altro problema fondamentale fu all’epoca che il PCjr era solo parzialmente compatibile con i software IBM e non era garantita la compatibilità con delle app basilari come la “Lotus 1-2-3”, la cui portabilità sarà poi invece garantita l’anno successivo durante la campagna sconti e che sarà un altro dei motivi dell’impennata delle vendite.
Una volta finita la campagna sconti, le vendite crollarono nuovamente e la IBM a marzo del 1985 decise di mandare il modello fuori produzione.

Immagini ed info : 1 e 2.