Home RetroComputer Philips BM 7500 un monitor per tutte le tasche

Philips BM 7500 un monitor per tutte le tasche

316
0

Erano i mitici anni 80 e possedere un home computer era già qualcosa di straordinario ma dopo mesi di suppliche per poter ottenere il tanto agoniato PC, ci si doveva scontrare con il problema televisore una volta portato a casa.

Negli anni 80 tutti bene o male avevano la tv a casa in bianco e bero o a colori ma era una ed una soltanto, il più delle volte messa in posizioni impossibili o ancor peggio ad incasso nel mobile della cucina.

Quindi collegare il computer al cavo antenna diventava ogni volta una lotta fra i vari membri della famiglia che volevano tutti avere la loro fetta di TV.

Per fortuna poi la mitica Philips lanciò sul mercato una serie di monitor analogici a basso costo per il mercato casalingo e piccolo ufficio, la famosa serie BM7500 da 12″.

Ne esistono vari modelli anche rimarchiati per specifiche piattaforme tipo MSX ma bene o male sono tutti identici fra di loro eccezzion fatta per il colore dei fosfori: fosfori bianchi, fosfori verdi e fosfori ambra.

Ognuno di essi ha un pratico piedistallo per rialzare il monitor e sulla parte frontale presenta un pannello per la regolazione del volume/luminosità/contrasto.

Dietro invece troviamo i connettori RCA per il video AV ed audio MONO tipici di quel tempo, il cavo di alimentazione e 4 trimmer per la geometria dell’immagine.

Collegare un Pc su uno di questi monitor ad oggi è come fare un tuffo indietro nel passato; osservare la nitidezza delle scritte del basic e la qualità del segnale seppur in monocromia permette di  capire quanto importante era stato mantenere bassi i costi ma senza compromettere una buona qualità del prodotto finale.

Come ultima cosa il Manuale del Philips BM7500 è disponibile nel link qui sotto per il download, buona lettura a tutti.

Philips-BM75XX