Home Videogiochi La “Atari” 36 anni fa annunciava l’acquisizione dei diritti del videogioco “E.T.”

La “Atari” 36 anni fa annunciava l’acquisizione dei diritti del videogioco “E.T.”

111
0
Credits : https://www.youtube.com/watch?v=RUt4zxVI_nY

Ben 36 anni fa l’Atari annunciava di aver acquisito i diritti per produrre un videogioco basato sul film “E.T.” che era uscito quell’anno e che aveva avuto un enorme successo.

Il gioco venne sviluppato in tutta fretta da Howard Scott Warshaw per sfruttare l’ondata della fama del film e venne realizzato per la console Atari 2600 ; il programmatore ebbe infatti solo cinque settimane per realizzarlo, visto che l’ Atari aveva intenzione di farlo uscire prima di Natale.

Pur avendo pagato per i diritti circa venti milioni di dollari , il prodotto, per la fretta con cui era stato realizzato, si rivelò un fiasco completo e causò alla ditta delle perdite economiche ; questo perchè il gioco è comunemente riconosciuto come uno dei più brutti di sempre dai giocatori in generale, percezione confermata da molte riviste del settore, come “Electronic Gaming Monthly”, “PC World” ed “FHM”.

Parte del flop fu causato dalle aspettative che la Atari aveva creato sul videogioco in uscita , che tutto sommato non ha una grafica così brutta per l’epoca, ma la giocabilità è tutto un altro discorso, visto che risulta piuttosto complicato per un bambino, che era però stato il target della pubblicità di allora.

Non si può però attribuirne la colpa al programmatore che dovette fare miracoli in tempi strettissimi per l’epoca e che però , invece di fare un altro Pac Man, aveva deciso di creare un gioco più originale che potesse ricordare la storia del film.
Ecco il video con la pubblicità dell’Atari.