Home Giappone Un assessore giapponese della città di Ota esporrà al Comitek il suo...

Un assessore giapponese della città di Ota esporrà al Comitek il suo manga.

123
0

Minoru Ogino è un assessore della cittadina giapponese di Ota e non nasconde la sua pasione per anime e manga, che lo hanno portato a decidere di disegnarne uno tutto suo e poi di autoprodurlo ; il progetto è iniziato nel 2015, quando è stato eletto assessore e ha deciso di dare il buon esempio come Otaku e l’anno successivo ha dichiarato ufficialmente che il Cosplay è una forma espressiva e quindi artistica.
Senza chiedere finanziamenti a nessuno ha iniziato a disegnare, utilizzando come personaggio principale del suo manga, “Mokou” che fa compare nei videogiochi della Touhou Project ; il suo lavoro è chiamato in Giappone “Dojinshi” e significa che è un manga prodotto in modo indipendente e come tale può utilizzare personaggi di video giochi o altri manga.

ota manga

A parte tutte le considerazioni del caso e che il buon Ogino non lo fa di lavoro, bisogna davvero ammettere che il manga è carino ; le sue anteprime di alcune pagine postate su Twitter hanno ricevuto moltissimi consensi e anche molte condivisioni.

.

Per autofinanziare le future pubblicazioni, Ogino sarà presente al Comitek, dove venderà, non solo le copie del manga, ma anche tutta una serie di gadget a tema. Le copie costeranno circa 5 euro l’una per chi andrà al Comitek, ma saranno poi disponibili anche su siti specializzati in “Dojinshi” come “Tora no Ana” e “Melon Books” a circa 7 euro.

otaku2

Solitamente però i “Dojinshi”, combattendo con il problema di autofinanziarsi, finiscono per cadere un po’ nel volgare, il manga di Ogino è invece molto tranquillo e come soggetto una protagonista immortale che, dopo una vita passata quasi in isolamento, ritorna nella civiltà e deve imparare come funziona il sistema elettorale giapponese.
Insomma un manga di educazione civica rivisto alla maniera otaku….certo molto più divertente di quelli classici.