Home RetroFuturismo L’architetto di Gotham City

L’architetto di Gotham City

187
0

All’inizio della sua carriera, Hugh Ferriss architetto americano di inizio 900,  ha iniziato a specializzarsi nella creazione di rendering architettonici per conto di altri architetti piuttosto che nella progettazione di edifici propri. Il suo compito era quello di creare un disegno prospettico di un edificio o di un progetto. Tale lavoro era fatto per pubblicizzare la costruzione dei nuovi edifici e per questo motivo i suoi lavori venivano pubblicati su numerose riviste e quindi conosciuti più degli architetti stessi che avevano progettato l’edificio. Lavorando per alcuni architetti a New York, Ferriss si ritrovò a dover modificare i suoi disegni a causa di particolari leggi con delle prospettive strane dando così una prospettiva quasi babilonese ai suoi lavori.
In un libro raccolta del 1929 intitolato “Le metropoli del domani” vengono presentati gran parte dei suoi lavori compresi quelli fatti a New York con la strana prospettiva babilonese.
Questo libro è molto importante perchè pur non essendoci il progetto di alcun edificio ha influenzato l’intera generazione di architetti della sua epoca.
Il libro è diviso in tre sezioni: le “Città di oggi”, le “Tendenze previste” e una “Metropoli immaginaria”. La fama di Ferriss è dovuta anche a Bill Finger , l’ideatore di BatMan, che fin dal 1939 situò le sue avventure nella città di Gotham City, la megalopoli neogotica nata dai disegni di Ferriss.

credits immagini: http://thenonist.com
credits immagini: http://thenonist.com
credits immagini: http://thenonist.com

I lavori di Ferriss non erano delle semplci tavole in formato A4 ma delle autentiche opere di grandi dimensioni. Date un’occhiata a questa foto che ritrae Ferriss al lavoro su alcune delle sue opere.

credits immagini: http://thenonist.com