Home Anime VROID STUDIO : il sofware della Pixiv per disegnare anime 3D

VROID STUDIO : il sofware della Pixiv per disegnare anime 3D

345
0

Vi sarebbe sempre piaciuto poter disegnare un vostro personaggio in 3D come i virtual youtuber ma non siate capaci?

Non c’è problema, la Pixiv ha realizzato un software intelligente che lo fa per voi, ma soprattutto è gratuito!

Chi sa già rendere in 3D un manga o un disegno personale, sa bene quanto tempo ci voglia, anche per una persona esperta, per realizzare un filmato in computer grafica e come sia complicato creare un proprio personaggio, prima su carta e poi convertirlo in 3D con appositi programmi; questo ad esempio solo per realizzare un breve filmato come quelli delle virtual youtuber così popolari ora in Giappone.

La Pixiv, la ditta che si appoggia ad una community di artisti con lo stesso nome, ha appena annunciato di aver realizzato un software di modellamento 3D chiamato “Vroid Studio” con diversi tipi di funzioni per aiutare gli artisti nelle loro creazioni

Ad esempio la funzione “Procedural Hair Design” permette di modellare i capelli del personaggio in modo intuitivo, usando la “Stilo” elettronica abbinata ad una enorme quantità di opzioni di personalizzazione come lo spessore delle ciocche, il colore, la direzione e anche il senso di arricciatura ; il programma include anche un altro software, “Texture Painting” con cui si può “dipingere” direttamente su oggetti 3D nel programma .

Questo che sembra un piccolo miglioramento è in realtà un enorme risparmio di tempo per il disegnatore, che prima doveva utilizzate delle mappature da avvolgere attorno agli oggetti 3D nei programmi, cosa non semplice per chi non era anche un bravo programmatore.

Per ora questa versione del programma permette di lavorare sul viso e in particolare su capelli ed occhi, ma la Pixiv sta già lavorando per applicare la stessa tecnica anche alle altre parti del corpo ; i disegnatori infatti utilizzano al momento dei software molto complicati, che richiedono spesso molto tempo per imparare ad utilizzarli a pieno, soprattutto se non si hanno nozioni di programmazione.

Ecco il video dimostrativo…