Home Focus Zemmix FPGA MSX

Zemmix FPGA MSX

111
0

Dopo lo stupendo articolo su Mr Kdl alias MSX3 andiamo ora a vedere nel dettaglio quanto è stato realizzato grazie ai suoi sforzi analizzando lo Zemmix di 8bit4ever.

LO Zemmix Neo è un computer FPGA (field programmable gate array) 100% compatibile con lo standart MSX2+. Lo Zemmix è basato sul progetto originale One Chip MSX. Integra tutte le funzionalità dell’ OCM ed include un generatore di scanlines (sulla uscita VGA). E’ inoltre possibile collegare via porta USB una tastiera (a patto che implementi il protocollo PS/2 attraverso USB *).

Ora i puristi storceranno il naso e diranno che questo non è un vero computer MSX ma una semplice riproduzione su base FPGA ma la questione è molto più complessa e va analizzata nel suo insieme.

Il consorzio MSX fin dalla sua nascita imponeva alcuni requisiti minimi per l’aderenza allo standard ma lasciava ampio spazio ai costruttori per poter personalizzare i suoi prodotti.

Nel corso degli anni dalle prime soluzioni con chip separati si è passati ad evoluzioni con i famosi MSX engine che in un unico chip integravano il video, l’audio ed altre componenti, con MSX2 e 2+ la tecnica di accorpare ed emulare gli MSX1 si è fatta ancora più sofisticata mantenendo però la compatibilità verso il basso per preservare il parco software a disposizione.

Lo Zemmix quindi rispetta i requisiti minimi di aderenza allo standard oppure no? La risposta ovviamente non può che essere si visto che oltre che ad emulare tutti i chip originali dell’epoca con grandissima accuratezza dispone di ben 2 slot per le cartucce in standard MSX, la possibilità di caricare da cassetta, le porte a 9pin per i joystick/mouse, la tastiera estesa e tutta la parte Bios sottostante che permette l’utilizzo di tutto il software e hardware originale dell’epoca.

Insomma un vero e proprio MS2+ che poi anche grazie allo slot SD permette un avvio più rapido di MSX- DOS rispetto ad una interfaccia floppy e la possibilità di utilizzare pratici software per la gestione delle rom/dsk/cas.

Andando ad analizzare nel dettaglio lo Zemmix nella parte superiore troviamo i 2 slot cartuccia, il pulsante di power e di reset nonchè i led che indicano lo stato di operatività del computer, nella parte frontale invece ci sono le 2 porte in standard 9 pin Atari, lo slot SD e le due porte usb, una per la tastiere ed una di servizio.

Nella parte posteriore dello Zemmix troviamo il connettore PS2 per la tastiera, l’alimentazione ed i vari connettori audio/video fra cui la uscita video VGA del tutto assente nell’OCM originale mentre nella parte inferiore si trova il dip-switch attraverso il quale si può impostare l’ecosistema hardware dell’unità.

La domanda quindi è: come utilizzare lo Zemmix una volta acquistato? Semplicemente come un qualsiasi computer MSX, potete caricare da cassetta oppure utilizzare le cartucce originali dell’epoca o ancora meglio preparare una scheda SD per avviare il sistema MSX-DOS sulla vostra unità, un vero e proprio computer MSX solo costruito con le più moderne tecnologie ma con un occhio al passato ed alla retro compatibilità.

Troverete un link per il download del manuale dello Zemmix tradotto in italiano by Retroforce.

Zemmix_Manual_ITA